Remed: eccellenza nella gestione dei rifiuti e ambiente inclusivo

Remed, un’azienda di Flero, si distingue per la sua visione innovativa e l’ambiente di lavoro inclusivo. Guidata da Elisa Guerrini, Remed è diventata un esempio virtuoso di come crescita e produttività possano andare di pari passo con un ambiente lavorativo sereno e flessibile. Questo modello di successo ha portato l’azienda a primeggiare nella raccolta e gestione dei rifiuti, con una particolare attenzione per quelli edili.

Elisa Guerrini, direttore generale di Remed dal 2019, ha trasformato l’azienda in un’oasi felice per le lavoratrici. Con la maggioranza del personale composta da donne, Guerrini ha creato un ambiente di lavoro che permette di conciliare carriera e vita familiare senza sacrificare la produttività. “Il 97% dei rifiuti che smaltiamo vanno al recupero, sono pochissimi quelli che finiscono in discarica o inceneritore” racconta Guerrini, sottolineando l’efficienza e l’impegno ambientale dell’azienda.

La flessibilità degli orari e le politiche di supporto alle lavoratrici-mamme sono solo alcuni degli aspetti che rendono Remed un esempio di eccellenza. Guerrini spiega: “Quando ho iniziato a lavorare ero molto giovane. Nei posti di lavoro in cui sono stata prima di venire a lavorare qui, mi è successo davvero un po’ di tutto. Oggi ne parlo serenamente, ma non è sempre stato così. Quando mi sono trovata a guidare un’azienda mi sono ripromessa che le persone che avrebbero lavorato con me non avrebbero dovuto vivere le stesse mie esperienze negative“.

L’ufficio di Remed è progettato per favorire la collaborazione e il benessere. “Abbiamo una cucina con lavastoviglie e un open space che favorisce la condivisione. Abbiamo una stanza molto grande, dove possono venire i bambini, quando serve” dice Guerrini. Questo approccio ha creato un ambiente dove le lavoratrici possono sentirsi a casa, con un clima positivo anche tra i loro figli.

La gestione di Remed sotto la guida di Guerrini ha portato a una crescita significativa. “Stiamo crescendo molto. Abbiamo chiuso il bilancio con 4 milioni di fatturato e 500mila euro di utile. Nel 2023, la crescita è stata del 50%, nel 2022 dell’85%” afferma Guerrini. La dedizione e la competenza del team, prevalentemente femminile, sono stati elementi chiave per questi risultati.

Remed non si distingue solo per l’eccellenza operativa ma anche per il suo impegno verso la sostenibilità. I loro cassoni, di dimensioni ridotte, permettono l’accesso a spazi difficili, come il Museo Santa Giulia a Brescia. Questo approccio innovativo non solo riduce l’impatto ambientale, ma migliora anche l’efficienza operativa.

Oltre alla gestione dei rifiuti, Remed si impegna attivamente nella promozione della leadership femminile. Recentemente, l’azienda ha organizzato un workshop su leadership femminile e sostenibilità, un’iniziativa che verrà ripetuta annualmente. “E ne faremo altri, uno all’anno, per ragionare sui temi che riguardano le imprese, l’occupazione femminile, la sostenibilità, confrontandoci con esperti e raccontando buone prassi” conclude Guerrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 2 =