Gruppo Danieli: donazioni e iniziative per le popolazioni colpite dal sisma

Per il Gruppo Danieli aiutare chi è in difficoltà è un “obbligo morale”. Lo ha ricordato Paola Perabò, Vicepresidente Danieli Academy, in merito alla donazione di 120 generatori elettrici destinati alle popolazioni della Turchia e della Siria colpite nella notte fra il 5 e il 6 febbraio da un devastante terremoto. La risposta di Danieli & C. Officine Meccaniche S.p.A. non si è fatta attendere: la consegna si è tenuta nella sede della Protezione civile regionale, a Palmanova, nell’area dei magazzini.

Nei giorni scorsi, infatti, il Friuli Venezia Giulia è stato identificato come hub nazionale per lo smistamento e la selezione degli aiuti umanitari provenienti da tutta l’Italia e diretti in Turchia attraverso il porto di Trieste: a Palmanova gli aiuti che arrivano sono smistati e inviati tramite vettore fino al porto. L’impegno del Gruppo Danieli non si limita ai generatori elettrici: l’azienda di Buttrio fornirà anche sette container completamente attrezzati per uso residenziale.

Da sempre in prima linea nella risposta alle emergenze, Danieli sa bene quanto sia importante “essere vicini a chi ne ha bisogno”: per una realtà attiva a livello globale infatti è molto più di un dovere. È impegno, responsabilità, obbligo morale: uniti nella solidarietà a quanti si trovano in condizioni di particolare difficoltà, come lo sono oggi le comunità colpite dal sisma. È anche questa la mission del Gruppo Danieli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × tre =