Pierroberto Folgiero traccia il futuro di Fincantieri: navi militari e da crociera, innovazione, investimenti green

L’AD e DG di Fincantieri Pierroberto Folgiero lo aveva già sottolineato di recente in diverse occasioni: “L’azienda nei prossimi mesi perseguirà una sempre maggiore concentrazione sul core business dello Shipbuilding indirizzando la crescita attesa nel settore militare e la ripartenza del settore crociere”. Ed è tornato a ribadirlo in occasione della presentazione, lo scorso 26 luglio, dei risultati del primo semestre 2022 sui quali l’AD si è espresso spiegando come l’andamento economico del secondo trimestre sia stato “negativamente caratterizzato da una review strategica sul portafoglio di business non core, dagli effetti sui prezzi delle materie prime conseguenti alla guerra russo-ucraina, e da altre partite non ricorrenti”.
Designato AD lo scorso maggio, Pierroberto Folgiero traghetta ora il Gruppo in un nuovo percorso caratterizzato “da una grande focalizzazione su nuove soluzioni digitali e green che aumentino nel tempo la ‘distintività’ della grande leadership di Fincantieri nell’industria internazionale della navalmeccanica”. Lo indica ad esempio anche il Memorandum of Agreement sottoscritto nelle scorse settimane con MSC per la costruzione di ulteriori due navi da crociera di lusso alimentate da una nuova generazione di motori a gas naturale liquefatto (GNL). E sono in fase di sviluppo diversi altri progetti che, coerentemente con gli obiettivi di decarbonizzazione del trasporto navale indicati anche nel Piano di Sostenibilità, porteranno a navi sempre più green e motori di nuova generazione in grado di garantire la sostenibilità ambientale sia durante la navigazione che in porto.
In merito a questo nuovo corso, l’AD e DG Pierroberto Folgiero ha evidenziato anche come Fincantieri al contempo perseguirà “con sempre maggiore attenzione progetti industriali mirati alla eccellenza operativa dei propri cantieri in Italia e all’estero oltre a dedicare massima cura allo sviluppo del proprio rilevante capitale umano”. In questa direzione guarda ad esempio l’evento organizzato il 29 luglio presso lo stabilimento di Marghera per la consegna della “Norwegian Prima”, prima di sei navi da crociera di nuova generazione della nuova classe Prima per Norwegian Cruise Line (NCL): la classe si contraddistingue per la particolare attenzione posta in fase di progettazione all’efficienza energetica con il duplice obiettivo di contenere i consumi in esercizio e minimizzare l’impatto ambientale, in linea con le più recenti normative in materia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =