L’impegno di Fondazione Cariplo sulla crisi ucraina, Andrea Mascetti: “Stanziati 3,4 milioni. Presto attiveremo nostre comunità”

Rispondere ai bisogni di chi fugge dal conflitto ucraino sostenendo interventi di emergenza umanitaria, sanitaria e sociale. È l’obiettivo dei 3,4 milioni di euro stanziati lo scorso 16 marzo dal Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariplo. Un impegno condiviso da tutti i commissari della Commissione centrale di Beneficenza, tra cui i varesini Andrea Mascetti, Elisa Fagnani, Giuseppe Banfi e Sarah Maestri. “Ci troviamo di fronte a una delle più grandi emergenze umanitarie del nostro tempo – ha dichiarato senza mezzi termini il Presidente di Cariplo Giovanni Fosti – nelle ultime settimane quasi 3 milioni di persone hanno lasciato l’Ucraina per fuggire verso l’Europa e di questi circa 1 milione sono minori”. Le risorse messe a disposizione dall’Ente verranno divise tra sostegno a iniziative e progetti di accoglienza dei rifugiati sia nei Paesi al confine con l’Ucraina che nei territori dove la Fondazione opera. Sono tre i livelli d’azione previsti dall’intervento di Fondazione Cariplo. Il primo vede l’adesione all’iniziativa promossa da ACRI, associazione nazionale che rappresenta le Fondazioni di origine bancaria e le Casse di Risparmio, per un’azione congiunta a supporto delle popolazioni colpite dalla guerra. Il secondo coinvolge le 16 fondazioni di Comunità in Lombardia e nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola, che in questi giorni collaborano alle attività di accoglienza dei profughi sui territori di competenza e che presto avranno altre risorse per le famiglie in fuga grazie alle raccolte fondi avviate. La Fondazione ha infine stanziato 1 milione di euro per il sostegno di interventi di accoglienza abitativa. “Nessuno immaginava che saremmo arrivati a questo punto – ha commentato Andrea Mascetti, Coordinatore Arte e Cultura – Ora dobbiamo attivare le nostre comunità, a cui va il nostro ringraziamento per tutto ciò che stanno già facendo su molti altri fronti, in primis per il contrasto alle nuove povertà emerse dallo scoppio della pandemia ad oggi”. “Davanti a questo dramma – ha aggiunto il Presidente Fosti – vogliamo sostenere le comunità del nostro territorio che già spontaneamente si stanno organizzando per accogliere e rispondere ai bisogni di chi fugge dalla guerra”.

Per maggiori informazioni:
https://www.prealpina.it/pages/ucraina-34-milioni-da-fondazione-cariplo-272350.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × uno =