Federico Motta Editore: il Premio Nobel per la fisica a Giorgio Parisi

Il fisico italiano Giorgio Parisi è stato insignito lo scorso 12 ottobre del Premio Nobel per la fisica. Per celebrare l’importante riconoscimento ottenuto da Parisi e gli altri Premi Nobel italiani, Federico Motta Editore rispolvera i contenuti dell’Enciclopedia Motta e dei volumi di Decenni di storia contemporanea.
Giorgio Parisi nasce a Roma nel 1948 e da allievo di Nicola Cabibbo diventa docente di fisica teorica presso l’Università di Roma La Sapienza. È conosciuto in tutto il mondo per i suoi studi sui sistemi complessi, ovvero sistemi dinamici a loro volta composti da altri sistemi dinamici più semplici. Con tale descrizione si identificano diversi fenomeni piccoli e grandi: dagli atomi ai sistemi planetari e come si sottolinea nelle opere di Federico Motta Editore, lo studio dei sistemi complessi trova applicazione in tantissimi campi. Di fatto, Giorgio Parisi ha usato l’approccio dei modelli anche per studiare fenomeni recenti come i cambiamenti climatici e la pandemia di Covid-19. Quest’anno ha ottenuto il Premio Nobel per la fisica, insieme ai climatologi Klaus Hasselmann e Syukuro Manabe, “per la scoperta dell’interazione di disordini e fluttuazioni nei sistemi fisici, dalla scala atomica alla scala planetaria”.
La Casa Editrice milanese ricorda che erano diversi anni che l’Accademia di Svezia non premiava un italiano, sebbene non siano mancati potenziali candidati. Tra questi Umberto Eco che, grazie alla sua intensa attività intellettuale e le sue opere, è stato considerato un possibile Premio Nobel per la letteratura. Come riportato anche da Federico Motta Editore, Giorgio Parisi è il ventesimo intellettuale italiano ad aver ricevuto il prestigioso riconoscimento. Prima di lui ci sono stati Guglielmo Marconi, Enrico Fermi, Emilio Segrè, Carlo Rubbia e Riccardo Giacconi, per quanto riguarda la fisica. Hanno vinto invece il premio per la letteratura Giosuè Carducci, Grazia Deledda, Luigi Pirandello, Salvatore Quasimodo, Eugenio Montale e Dario Fo. I cinque italiani che hanno vinto il Premio Nobel per la medicina sono stati: Camillo Golgi, Daniel Bovet, Renato Dulbecco, Rita Levi Montalcini e Mario Capecchi. Un Nobel per la pace è stato conferito a Ernesto Teodoro Moneta nel 1907, uno per la chimica a Giulio Natta nel 1963 e uno per l’economia a Franco Modigliani nel 1985. I primi in assoluto sono stati Carducci e Golgi, entrambi Premi Nobel del 1906.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 3 =