Paola Severino alla cerimonia conclusiva del progetto Legalità e Merito nelle scuole

Un progetto nato nel 2017 per promuovere la cultura dell’anticorruzione e del rispetto delle regole tra studenti universitari e alunni delle scuole superiori in aree difficili del Paese: si tratta di Legalità e Merito nelle scuole, il programma promosso dall’Università Luiss Guido Carli. Quest’anno l’iniziativa è iniziata il 18 febbraio e si è conclusa il 7 giugno con la cerimonia di premiazione dei progetti finalisti realizzati dai ragazzi partecipanti.
“In un periodo complesso come quello che stiamo vivendo, scuola e formazione costituiscono i pilastri imprescindibili per la ripartenza del nostro Paese”, ha dichiarato Paola Severino, Vice Presidente dell’Ateneo romano, in occasione della cerimonia conclusiva.
Al progetto hanno partecipato quest’anno oltre 20 istituti di tutta Italia tra licei classici, scientifici e artistici, istituti tecnici professionali e tre istituti Penali Minorili (Catania, Firenze e Milano). C’è stato modo di confrontarsi sui temi della legalità grazie al supporto di 133 LUISS Ambassadors, un team di dottorandi, assegnisti di ricerca e tutor appartenenti a 4 diversi dipartimenti universitari. La sensibilizzazione dei più giovani è fondamentale, soprattutto in tempo di pandemia e affrontando temi importanti legati alla disinformazione in rete e alla cyber-criminalità.
“Il progetto Legalità e Merito nelle scuole”, ha dichiarato Paola Severino, “vuole proseguire l’impegno nella lotta alla corruzione e nel rispetto delle regole, contrastando la dispersione scolastica e ogni ostacolo ai percorsi educativi.” L’iniziativa ha infatti “l’ambizione di intercettare sogni e bisogni di ragazze e ragazzi per comprenderli, valorizzarli e premiarli, investendo con fiducia nel loro futuro”.
I quattro progetti vincitori hanno ricevuto un premio per l’acquisto di materiale didattico dal Ministero dell’Istruzione. Luiss ha erogato invece 22 borse di studio. Inwit, nuovo partner di quest’anno, ha stanziato altre due borse di studio per l’iscrizione e la frequenza di un percorso triennale e di una magistrale a ciclo unico in Luiss.

Per maggiori informazioni:
https://www.huffingtonpost.it/entry/legalita-e-merito-nelle-scuole-cosi-la-luiss-apre-ai-giovani-il-mondo-della-giustizia_it_60bf64a0e4b003865d52af8b

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =