L’appello di Sabrina De Filippis: “Collaborazione tra i player della logistica per promuovere l’intermodalità”

La logistica è uno dei settori più strategici e centrali per l’economia di un Paese: solo collegandosi ai grandi flussi di merci del Continente l’Italia può prosperare economicamente, promuovere le proprie numerose eccellenze e consolidare la leadership internazionale.

In quest’ottica è fondamentale, secondo Sabrina De Filippis, AD di Mercitalia Logistics, ripensare il nostro sistema di trasporti in un’ottica di efficienza e sostenibilità, ossia in una direzione intermodale.

La strategia dell’intermodalità indica una concezione della logistica per cui le diverse modalità di trasporto (su strada, su binari o marittimi) vengano alternate in modo efficace e virtuoso, secondo criteri di riduzione delle emissioni inquinanti ed efficientamento dei costi.

Perché un sistema sia autenticamente intermodale, è necessario potenziare i punti di scambio tra le diverse forme di trasporto, quali sono, ad esempio, stazioni, porti, terminal logistici e aeroporti. Non a caso, Mercitalia Logistics ha recentemente annunciato l’incremento delle motrici per il trasporto dell’ultimo miglio, un tassello fondamentale per migliorare i collegamenti tra la Campania e lo scalo di Gioia Tauro.

Ma più in generale, Sabrina De Filippis ha sottolineato come, perché l’intermodalità sia sviluppata in Italia, sia necessario un forte spirito di collaborazione tra le maggiori realtà del settore logistica: “La parola d’ordine deve essere lavoro di squadra. Sì, io ritengo che il nostro punto più debole nella logistica è proprio quello di esserci negli anni visti più come competitor che come compagni di viaggio. Infatti, nella logistica ci sono tantissimi operatori aggregati in vario modo. Ecco, noi come Gruppo Ferrovie dello Stato, come Mercitalia Logistics, stiamo cercando di attivare tutto ciò che ci porterà a diventare il player europeo della logistica e lo possiamo fare soltanto portando nel nostro viaggio tanti partner”. Solo creando dunque integrazione virtuosa tra le differenti forme di trasporto si potrà sviluppare un sistema logistico intermodale e sostenibile, in grado di supportare tanto l’espansione dell’economia nazionale quanto avvicinare il Paese agli ambiziosi obiettivi ecologici indicati dall’Unione Europea.

Per maggiori informazioni:

https://www.youtube.com/watch?v=5JMgYov8BKg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 3 =