Paralimpiadi di Tokyo 2020: Gruppo Danieli al fianco della Nazionale Italiana di Nuoto Paralimpico

A meno di un mese dall’inizio delle Paralimpiadi di Tokyo, la Nazionale Italiana di Nuoto Paralimpico continua a prepararsi allenandosi presso il Polo Natatorio di Ostia. Dopo lo stop forzato, gli italiani avevano ripreso gli allenamenti nei primi mesi del 2021, in cui hanno partecipato anche a un evento sportivo organizzato in collaborazione con Gruppo Danieli, leader mondiale nella produzione di impianti siderurgici. La partnership tra la multinazionale Danieli e la Federazione Italiana di Nuoto Paralimpico era stata già annunciata a fine 2019, ma per ovvi motivi si è poi concretizzata a distanza di diversi mesi, per essere poi ufficializzata nell’aprile del 2021 con il Danieli Training Camp. Gruppo Danieli aveva infatti organizzato un collegiale di preparazione della durata di sei giorni, culminato poi in un weekend di gare internazionali in occasione della World Series Lignano 2021. All’evento hanno preso parte 36 atleti, di cui alcuni già convocati alle Paralimpiadi come Simone Barlaam, Antonio Fantin, Monica Boggioni e Carlotta Gilli. La tappa di Coppa del Mondo svoltasi presso la Piscina Olimpica Bell’Italia & Efa, con la partecipazione di 27 Paesi e 165 atleti, ha quindi rappresentato un primo importante ritorno in vasca in attesa delle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Pur mantenendo il nome invariato, i XVI Giochi Paralimpici estivi, che si sarebbero dovuti tenere dal 24 luglio al 9 agosto 2020 sono stati posticipati di un anno, e avranno luogo tra martedì 24 agosto e domenica 5 settembre 2021. Questa volta gli azzurri potranno scendere in vasca sapendo di poter contare sul supporto di una grande realtà come Gruppo Danieli. È stato proprio il campione Simone Barlaam ad affermare, durante la conferenza stampa tenutasi in occasione del Danieli Training Camp, che avere “una multinazionale di questo calibro che ci sostiene, ci dà fiducia oltre che responsabilità”. Sebbene si tratti di due realtà appartenenti a mondi totalmente diversi, la Federazione Italiana di Nuoto Paralimpico e Danieli hanno comunque degli ideali comuni che hanno reso possibile questa partnership. Il Direttore Tecnico Riccardo Vernole aveva infatti dichiarato che ciò che li accomunava più di tutto era il fatto di lavorare entrambi “intensamente per degli obiettivi complessi, ma raggiungibili”, riferendosi dapprima ai Mondiali vinti nel 2019 e poi ai Giochi Paralimpici di Tokyo. Alessandro Brussi, Vicepresidente di Gruppo Danieli, si era espresso sottolineando come fossero “merito, costanza, determinazione e passione” i valori in comune.

Per maggiori informazioni:
https://www.primaonline.it/2021/04/19/323675/la-federazione-italiana-nuoto-paralimpico-e-il-gruppo-danieli-insieme-verso-tokyo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − due =